Il flash integrato: se lo conosci lo eviti

Il flash integrato: se lo conosci lo eviti

In questo articolo, parleremo, anzi sparleremo, del flash integrato, o incorporato, su tutte le fotocamere digitali. Faremo considerazioni valide sia per le fotocamere digitali compatte, che per le bridge, che per le reflex digitali.

Il fatto che il flash sia disponibile sulla fotocamera, induce giustamente un fotografo ad usarlo quando ne ha necessità, ad esempio quando si scattano foto al chiuso. Tristemente, la qualità del flash incorporato è così bassa che il suo uso è spesso garanzia di foto inguardabili. Certamente, quando la scarsa luce non permetterebbe di scattare alcuna foto, il flash integrato è l’unico modo per portare a casa qualche scatto. Difficilmente, però, saranno scatti che potranno essere definiti belli, o artistici, o professionali. Effettivamente, vista la sua scarsa qualità alcuni sostengono che, almeno sulle reflex digitali, i produttori dovrebbero eliminare il flash integrato per non indurre i fotografi a pensare che questo possa produrre delle buone foto.

Quali sono i più gravi difetti del flash integrato?

I motivi per cui il flash integrato non andrebbe utilizzato sono molteplici. Vediamo di seguito i principali:

  • è troppo piccolo, e la dimensione della fonte di luce influisce sulla qualità della fotografia,
  • è troppo poco potente, e questo implica che esso illumina unicamente soggetti ad una distanza ridotta (al massimo circa 4 m) e non è sufficiente per illuminare anche lo sfondo,
  • è troppo vicino all’obiettivo, facilitando così il fenomeno degli occhi rossi,
  • non è orientabile, mentre i flash esterni possono essere orientati sia in verticale che in orizzontale, fornendo così un maggior controllo sulla direzione della luce e numerose possibilità creative,
  • la luce frontale in molti casi è la peggiore luce che si possa utilizzare per illuminare il soggetto fotografato,
  • non può essere separato dalla macchina fotografica, mentre moltissime delle foto scattate dai professionisti impiegano flash esterni posizionati lontano dalla fotocamera.

Tutti questi difetti insieme portano a scattare foto che possono essere utili come ricordi, ma nel 90% dei casi non hanno nessun valore artistico. Tipicamente, quando si usa il flash integrato, succede che

  • i soggetti più vicini all’obiettivo risultano appiattiti dalla luce proveniente da una direzione frontale, perdendo tridimensionalità e resa dei colori,
  • lo sfondo risulta spesso quasi nero, visto che il ridotto tempo di esposizione impiegato non permette di esporre correttamente lo sfondo,
  • spiacevoli ombre dure vengono proiettate da tutti gli oggetti illuminati

Conclusione

La morale è che è meglio evitare il più possibile di usare il flash integrato sulla macchina fotografica, anche se si tratta di una costosa reflex digitale. Soprattutto se si vuole avere delle foto belle, con un minimo di valore artistico, talvolta è meglio non farne alcuna piuttosto che dover usare il flash incorporato.

Esistono per fortuna alcuni stratagemmi e alcuni accessori che possiamo usare per migliorare questa situazione e ne parleremo in un prossimo articolo.

Share:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Corso 
gratuito
 di fotografia

Ricevi il nostro corso via mail!

FotoComeFare

Articoli correlati

Guida fisheye

L’obiettivo fisheye: la guida per sfruttare al massimo le sue caratteristiche

Hai mai visto una foto come questa? La distorsione è elevatissima, sembra sbagliata. Ma l’immagine è potente e suggestiva. Per avere risultati simili serve un obiettivo speciale: il fisheye (letteralmente “occhio di pesce”, in inglese). Questo termine fu coniato da Robert W. Wood, nel suo libro Physical Optics, pubblicato nel 1911. Il motivo di questa

Guida fotografia macro

Guida completa alla fotografia macro

La fotografia macro si concentra su soggetti piccoli o molto piccoli. Fiori e insetti sono i preferiti. Ma anche tanti altri oggetti inanimati come goccioline d’acqua, fiocchi di neve, gioielli e pietre preziose. Con la fotografia macro può diventare affascinante qualunque soggetto che, ingrandito, è in grado di rivelare aspetti solitamente “invisibili”. Questo genere di

CORSO
GRATUITO DI FOTOGRAFIA

Le tue fotografie non ti soddisfano? Vuoi imparare a fotografare ma non hai il tempo?
Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e ti regaliamo il nostro corso di fotografia direttamente nella tua mail!

​VUOI RICEVERE IL NOSTRO CORSO?