Non puoi farcela da solo: metti da parte l’ego e collabora

Non puoi farcela da solo: metti da parte l’ego e collabora

Quante volte hai sentito il detto: “Se vuoi un lavoro fatto bene, devi fartelo da solo”? Beh, questo non è sempre l’atteggiamento mentale migliore.

Il lavoro che svolgiamo si basa tutto sulla collaborazione, quindi prima impari a cogliere quello che gli altri hanno da offrire prima riuscirai a creare lavori concorrenziali. La collaborazione offre molti benefici che possono portare i tuoi lavori a un livello più alto.

All’inizio della mia carriera di fotografo ero una specie di lupo solitario. Lavoravo da solo. Il team ero io. Facevo da acconciatore, truccatore, stilista, scenografo, direttore marketing, venditore, fotoritoccatore, fattorino, portiere, assistente e qualunque altro compito fosse necessario fare.

Quando ho iniziato ero obbligato a farlo, perché non avevo le risorse necessarie per pagare qualcuno che svolgesse questi incarichi. Il problema è comune a molti nuovi fotografi, ma è anche una trappola in cui si può rimanere bloccati per troppo tempo.

Migliorare le tue capacità fotografiche è necessario, ma credo sia anche imperativo riconoscere velocemente quali compiti vanno al di là delle tue abilità e trovare il prima possibile persone che possano togliere questo peso dalle tue spalle.

Non c’è alcun disonore nell’affidare compiti ad altri, non toglie nulla alle tue capacità di fotografo. Molte tra le più grandi innovazioni del mondo, le invenzioni, le svolte epocali e l’arte non avrebbero mai potuto essere create o scoperte da un solo individuo. Da quando lavoro in un team i miei clienti hanno ottenuto molti benefici.

Incremento del valore di produzione

Che si scelga di essere un fotografo, uno stilista o qualunque altra cosa nella vita, la maggior parte delle persone cerca di specializzarsi nel proprio campo solo attraverso la pura esperienza. Mi piace pensare a me stesso come a uno specialista in ciò che faccio. Faccio la stessa cosa ripetutamente, giorno dopo giorno. Sono sempre intento a imparare cose nuove e a cercare di migliorarmi.

Nonostante abbia davanti a me un’intera vita di apprendimento, sono concentrato sull’imparare questo specifico compito al massimo delle mie capacità. Posso conoscere qualcosa su altri argomenti correlati alla fotografia, ma sono ben lontano da essere uno specialista. Quindi, sarebbe strano per me ritenere di poter svolgere uno qualunque di questi compiti altrettanto bene quanto quello che svolgo durante la mia intera giornata.

Quando collabori con altre persone, quel che stai effettivamente facendo è condurre all’interno del tuo progetto persone che si sono specializzate nel loro campo. Loro comprenderanno le sfumature del proprio compito e saranno in grado di fornire idee e soluzioni che vanno al di là del tuo ambito o della tua comprensione.

Ogni nuovo membro del team porta con sè un’esperienza di apprendimento lunga una vita, che tu altrimenti non avresti mai il tempo di ottenere. In definitiva, questo porta a incrementare il valore di produzione dell’intero progetto. Man mano che ogni aspetto del progetto viene affrontato da più e più specialisti, il risultato stesso diventa più professionale.

Più creatività

In passato ho sempre pensato che “troppi cuochi rovinano il brodo”. Oggi continuo a credere fermamente che, come fotografo, mantenere un certo grado di controllo creativo sul tuo lavoro è importante.Tuttavia, so che è anche un beneficio incredibile avere a disposizione specialisti nei loro rispettivi campi, potersi fidare delle loro opinioni.

A volte, per esempio, mi viene un’idea e il mio acconciatore mi dice: “Peter, è una grande idea, MA”… e ha sempre ragione. Si può trattare di un problema in cui ci si imbatte e che non avevo considerato, oppure di un modo preferibile di fare le cose, o persino di un look migliore di quello che io stesso avevo concepito. Permettere a qualcun altro di modellare e influenzare il tuo lavoro non è una cosa negativa.

Addio esaurimento

In questo periodo, nonostante abbia molti progetti in corso, sono molto più rilassato di quanto non lo fossi anni fa. Quando affronto un progetto so che non devo pensare a ogni minimo dettaglio. Ho un team su cui posso contare. Persone che si prendono cura dei loro compiti, il che mi lascia più tempo per focalizzarmi sui miei.

Questo significa che ho più tempo disponibile per fare il mio lavoro, senza logorarmi ed essere frustrato per le cose che vanno al di là del mio ambito o della mia comprensione.

Più contatti

Uno tra i più importanti benefici della collaborazione sono i contatti. Una percentuale significativa dei miei lavori pagati dipende direttamente dal fatto che lavoro con molte persone. Ognuna di esse utilizza e gestisce i suoi social network. Anche se possiamo avere alcuni amici in comune, la maggioranza dei loro contatti sono persone che non conosco e, più collaboro con loro, più il mio lavoro è visibile a questi sconosciuti.

Espandere la tua gamma di offerte

Collaborare non significa solo riuscire a svolgere gli incarichi che hai al momento. Bisogna pensare più in grande. Con chi altro potresti collaborare per offrire servizi nuovi e interessanti ai tuoi clienti? Ciò che conta sono i servizi al cliente!

Personalmente ho a che fare con molte piccole aziende che sono appena arrivate sul mercato o che stanno cercando di cambiare immagine. La maggior parte del tempo mi impiegano come fotografo perché stanno aggiornando il loro sito con un nuovo look e nuovi contenuti. Siccome questa cosa succede spesso, ho trovato un’azienda di web design con cui collaborare.

Adesso, quando mi cercano per rinnovare la loro immagine o per lanciare una nuova compagnia, posso offrire più servizi integrati. Servizi che da solo non sarei in grado di svolgere.

Un altro tipo di collaborazione da considerare è offrire un servizio di corriere espresso ai tuoi clienti. Scatto molto materiale e, a volte, capita che alcuni dei miei clienti abbiano qualche piccolo lotto particolarmente urgente. Anche se cerco di occuparmi personalmente della consegna di questo materiale, questo non è sempre fattibile. Collaborando con un corriere locale posso offrire ai miei clienti, a richiesta, il ritiro e la consegna nello stesso giorno.

Gestire più clienti

La collaborazione mi ha anche permesso di prendere in carico più clienti. Più sono i compiti di cui non devo più occuparmi personalmente, maggiore è il tempo che trascorro a fotografare, e ancora maggiore è il tempo a disposizione per occuparmi dei nuovi clienti da accettare.

Collaborare con altri fotografi mi ha permesso anche di costruire una rete fidata di colleghi a cui posso segnalare lavori se ho troppi incarichi che non mi lasciano altro tempo libero. I miei clienti si fidano delle mie indicazioni e i miei colleghi apprezzano sempre quando passo loro del lavoro.

La prossima volta che ci sarà un progetto che non possono svolgere per via dei troppi impegni, forse sarò la prima persona che chiameranno. Dopotutto, “sharing is caring”.

Articolo di PETER HOUSE, liberamente tradotto dall’originale: https://fstoppers.com/business/you-cant-do-it-alone-so-drop-ego-and-collaborate-36222

Share:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Corso 
gratuito
 di fotografia

Ricevi il nostro corso via mail!

FotoComeFare

Articoli correlati

Ridimensionare immagini per il web

Guida alle dimensioni corrette delle immagini per il web

Quando ho iniziato a fare il fotografo professionista, una delle prime cose che ho fatto è stata quella di costruirmi un sito web. Avevo già una certa dimestichezza con WordPress, quindi fu abbastanza facile. Dopo aver terminato il mio lavoro e aver messo il sito online, mi accorsi subito che le foto ci mettevano tantissimo

CORSO
GRATUITO DI FOTOGRAFIA

Le tue fotografie non ti soddisfano? Vuoi imparare a fotografare ma non hai il tempo?
Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e ti regaliamo il nostro corso di fotografia direttamente nella tua mail!

​VUOI RICEVERE IL NOSTRO CORSO?