Fotografia di matrimonio: un manuale completo per chi inizia e per chi cerca nuove ispirazioni

Fotografia di matrimonio: un manuale completo per chi inizia e per chi cerca nuove ispirazioni

manuale per fare il fotografo di matrimoni

I giorni in cui si allineavano gli ospiti in prevedibili scatti di gruppo sono finiti. Oggi più che mai le coppie vogliono ricordare il giorno delle nozze in un album emozionante, con un carattere spontaneo e innovativo.”

Questa è una delle premesse fondamentali da cui è partita Michelle Turner quando ha deciso di scrivere “[easyazon_link identifier=”8879407813″ locale=”IT” tag=”fcftxteleonora-21″]Fotografia di matrimoni. Come immortalare il giorno perfetto[/easyazon_link]”, edito da Logos Edizioni. E, in effetti, gli scatti dell’autrice (che personalmente non conoscevo prima di leggere questo libro e che ho potuto apprezzare proprio dalle sue pagine) non difettano in carattere e personalità.

Al contrario, trovo che abbiano sempre il giusto mix di spontaneità, freschezza e “solennità matrimoniale”, legati in un cocktail che ha sapore di professionismo.

È quel genere di scatti che sembrano estemporanei pur essendo invece ben studiati sin dal concept: qualcosa di estremamente adatto al genere della fotografia di matrimonio.

Lo sai che, in realtà, non devi per forza essere un professionista pagato per ottenere questo effetto?

Se siamo dei fotografi discreti, spesso abbiamo solo bisogno di una guida nell’intraprendere un genere che prima non conoscevamo. Essere guidati significa imparare a organizzare i nostri scatti, ma anche aggiungere dei pezzetti mancanti alla nostra ispirazione, elementi che ci mancano solo perché, mi ripeto ancora, non abbiamo mai fatto esperienza di quella situazione fotografica.

Ti sto dicendo tutto questo perché, secondo me, a questo può esserti utile il libro di cui parlo in questo articolo: ti aiuterà a organizzare una sessione fotografica matrimoniale che è, credo, per definizione, una delle sessioni fotografiche più complesse che esistano, tra quelle con le quali puoi avere a che fare nella vita. Ma aggiungerà anche quei pezzetti alla tua ispirazione.

Forse ti è già capitato di scattare fotografie al matrimonio di qualche tuo amico e ti sei pure divertito. Stai meditando di ripetere l’esperienza? Io si… quindi la lettura di [easyazon_link identifier=”8879407813″ locale=”IT” tag=”fcftxteleonora-21″]Fotografia di matrimoni[/easyazon_link] mi è servita.

Ma a cosa nello specifico? Continua a leggere così te lo spiego meglio.

fotomatrimoni

Fotografia di matrimoni: il contenuto del libro

Innanzitutto, una delle cose che più ho apprezzato del libro (a parte il formato, ma te ne faccio cenno più sotto) è la varietà degli argomenti trattati.

In sostanza l’autrice ha argomentato su qualunque punto argomentabile e ha approfondito qualunque aspetto possa riguardare, anche da lontano, la fotografia di matrimonio. Davvero.

Ti propongo un elenco degli argomenti affrontati dal libro, che ho dovuto riassumere per brevità.

  • Primo Capitolo: equipaggiamento, ovvero orientarsi nella giunga tecnologica di reflex, obiettivi, computer fissi e portatili.
    Scelta e acquisto dell’equipaggiamento; fotocamere; obiettivi; luci e trasmettitori; computer e software; impostazioni della fotocamera; altre cose da sapere (assicurazioni, contratti, questionari agli sposi).
  • Secondo Capitolo: la preparazione, ovvero come guadagnare sicurezza in sé stessi e riuscire a dirigere gli sposi (e molto, molto altro…).
    I ritratti ambientali e la messa in posa; la disposizione della coppia nell’inquadratura, i punti di ripresa e le conseguenti impostazioni; gli stili e le tecniche: la fotografia di matrimonio documentaria, l’illuminazione dell’ambiente (e come comportarsi di conseguenza).
    E ancora: catturare il riverbero del Sole, fotografare gli sposi al tramonto; fotografare perfettamente i fuochi artificiali; affrontare un ricevimento in notturna; il servizio di fidanzamento: analisi di singole sessioni fotografiche pre-nuziali, divise per ambienti (città, campagna, mare); boudoire: far felice la sposa (e il marito) facendola posare in scatti intimi, ma senza dimenticare il buon gusto.
  • Quarto Capitolo: il giorno del matrimonio, ovvero come essere sempre nella posizione giusta al momento giusto.
    Essere pronti; l’ambiente, i preparativi; catturare il primo sguardo tra gli sposi; gli scatti formali; scegliere location insolite per i ritratti degli sposi; i gruppi numerosi; i dettagli del ricevimento; fotografare il cibo,i bambini e gli animali.
    Esame di una serie di situazioni reali (analisi di svariati servizi fotografici tra i più belli eseguiti dall’autrice del libro); organizzare dopo il matrimonio la sessione fotografica “butta il vestito”, nella quale s’invitano gli sposi a farsi fotografare sul bagno asciuga o comunque in situazioni scherzose nelle quali -beh- si rovinano per sempre i vestiti indossati al matrimonio!
  • Quinto Capitolo: la post produzione, ovvero come conquistare un flusso di lavoro efficiente e come mantenere un occhio critico sul proprio lavoro.
    Il flusso di lavoro; importare, ordinare e ritoccare in Lightroom; trucchi per Lightroom; trucchi fondamentali per Photoshop; schermare e bruciare; bianco e nero; output: come presentare le foto sui blog; come mettere provini online e sui dvd; i social media; album e grafica, consigli su le migliori comunità online di fotografia di matrimonio da cui trarre ispirazioni.

Come vedi, l’autrice di [easyazon_link identifier=”8879407813″ locale=”IT” tag=”fcftxteleonora-21″]Fotografia di matrimoni[/easyazon_link] non si è davvero risparmiata e ha mantenuto uno stile scorrevole e che non annoia.

Al lettore vengono, inoltre, fornite molte fonti d’ispirazione (io, per esempio, non avevo mai pensato a sessioni fotografiche come “Butta il vestito!”, che immagino molto divertenti per la coppia e anche per il fotografo).

Questo libro farà al caso mio?

L’ estate prossima si sposeranno i miei due migliori amici e, nonostante io sia nuova al genere fotografico, a dirtela tutta non vedo l’ora di aggiungere del mio al servizio professionale che hanno già commissionato presso altri, ben più navigati di me sulla fotografia di matrimoni.

Il punto di vista di un amico è sempre strettamente personale e, in qualità di amico della coppia hai il vantaggio di conoscere a fondo gli sposi e di essere, forse, più capace del fotografo ufficiale nel cogliere tutti i momenti che vi faranno ridere e commuovere. Spesso li sai anticipare.

Quindi, se dovessi immaginare un uso immediato di [easyazon_link identifier=”8879407813″ locale=”IT” tag=”fcftxteleonora-21″]Fotografia di matrimoni[/easyazon_link], per consigliarlo a qualcuno, la prima cosa che mi viene in mente è: se hai un amico che si sposa tra poco acquistalo, leggilo, trai ispirazione, partecipa alla sua felicità con i tuoi scatti.

Se ti stai per sposare tra poco, regala questo libro agli amici sui quali conti di più, dal punto di vista della partecipazione e della riuscita fotografica proveniente “dal pubblico”, cioè amatoriale.

In breve, secondo me, questo libro è adatto a te se:

  • vuoi fotografare al matrimonio di un amico o un parente,
  • ti sposi tra poco e hai chiesto agli amici di partecipare con i loro scatti,
  • hai già avuto in passato esperienze nella fotografia di matrimonio ma ora hai un calo d’ispirazione,
  • vuoi apprendere uno stile fotografico matrimoniale spontaneo e documentarista,
  • stai pensando di intraprendere una nuova carriera o rinnovare il tuo approccio alla fotografia di matrimoni,
  • sei un fan di Michelle Turner.

fotomatrimonio2

Sì, ma chi è Michelle Turner?

È una fotografa nuziale ma soprattutto una ritrattista, nominata già Fotografa nuziale dell’anno nel 2009 da Photographer’s Market, mentre nel 2015 è ormai considerata “top wedding photographer” negli USA.

Ha scritto Wedding Photography Now! ed è stata pubblicata su molte riviste regionali, nazionali e internazionali. Ha documentato moltissimi matrimoni nel Main, suo stato natale, e in tutto il resto degli Stati Uniti, nonché in giro per il mondo.

Ha un blog curatissismo, che aggiorna costantemente e che è seguito da molti fan. Inoltre insegna fotografia (soprattutto illuminazione e posa) a livello professionale, trattandosi soprattutto di corsi per professionisti.

Sul suo sito Michelle dichiara di odiare le foto seriose, spente, noiose e di preferire saltellare dietro a sposi e invitati per non perdere nemmeno un momento di schietta emozione: sorrisi veri e non forzati, uomini virili imbarazzati per non riuscire ad appuntare un fiore sulla giacca, lo sguardo schivo sul volto dei nonni durante il grande bacio…

Citazioni dal libro

Fotografare un matrimonio è un’esperienza gratificante, ma può essere stressante se non sapete cosa aspettarvi. Anche se la fotografia di matrimoni per voi è un hobby, questa giornata sarà un evento irripetibile e dovete essere pronti a documentarla sfruttando al massimo le vostre capacità.

Due immagini con la coppia nella stessa posizione possono essere estremamente diverse se si ritocca l’interazione tra i due sposi. I gesti e gli atteggiamenti che non risultano naturali vanno banditi, mentre altri hanno bisogno solo di un po’ di riscaldamento.

Non sono una foto giornalista vera e propria ma mi servo di svariate tecniche di questa disciplina per realizzare immagini più potenti.

Non abbiate paura di fare le cose a modo vostro. Io ho fotografato gli sposi anche vicino cassonetti della spazzatura, in edifici abbandonati o stazioni della metropolitana. Ho partecipato a matrimoni in palazzi meravigliosi, per poi portare gli sposi fuori per ritrarli nel vicolo sul retro.

Arriva il momento in cui si desidera portare il proprio lavoro a un livello superiore: in quanto artisti, il nostro stile dovrebbe cambiare e crescere man mano che noi stessi cambiamo e cresciamo.

fotomatrimonio3

Conclusione

In conclusione direi che i punti forti di [easyazon_link identifier=”8879407813″ locale=”IT” tag=”fcftxteleonora-21″]Fotografia di matrimoni[/easyazon_link] sono:

  • ricchezza negli argomenti trattati,
  • presenza di molti esempi concreti, con l’analisi delle sessioni fotografiche organizzate dall’autrice,
  • diversi spunti di ispirazione sia per chi comincia sia per il professionista,
  • approfondimento sull’approccio documentarista.

Per quanto riguarda i difetti, invece, ne cito solo uno, per quanto si tratti di opinioni personali: il formato del libro è abbastanza ridotto. Immagina di avere per le mani una sorta di vademecum portatile. Lo scopo di tale formato è, forse, proprio quello di permetterti di portarlo con te anche al matrimonio.

Personalmente io l’ho trovato comodo da reggere in mano in diverse situazioni, avendolo letto anche all’aperto. Certamente puoi portarlo quindi con te anche in spiaggia o infilarlo nella borsa comodamente.

Il libro è venduto su Amazon al prezzo di 11,01 euro, puoi acquistarlo cliccando sul bottone qui sotto:

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Corso 
gratuito
 di fotografia

Ricevi il nostro corso via mail!

CORSO
GRATUITO DI FOTOGRAFIA

Le tue fotografie non ti soddisfano? Vuoi imparare a fotografare ma non hai il tempo?
Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e ti regaliamo il nostro corso di fotografia direttamente nella tua mail!

​VUOI RICEVERE IL NOSTRO CORSO?