Come sopravvivere quando a un matrimonio va tutto storto

Come sopravvivere quando a un matrimonio va tutto storto

Un altro post dal blog di Jasmine Star, famosa fotografa matrimonialista. Si tratta secondo me di consigli veramente utili per tenere sotto controllo le situazioni più scivolose durante i festeggiamenti per un matrimonio.

 

Cara Jasmine,

mi chiedo se ti sia mai capitato di avere dei contrattempi ai tuoi matrimoni.

Ho fatto il fotografo a un matrimonio sabato, ed è stato un incubo dall’inizio alla fine. Tutto sembrava remare contro di me.

Non ho potuto fotografare l’abito da sposa come avrei voluto perché si era sgualcito. Non ho potuto fotografare i dettagli perché la damigella d’onore mi metteva fretta.

La stanza della sposa era invasa dalle damigelle e dalla famiglia. La cerimonia è iniziata con due ore di ritardo. Quando è finita era buio e quindi il nostro piano di fare delle foto nel giardino è saltato.

Mentre scattavo la foto di famiglia vicino all’altare, lo staff dell’ hotel ha iniziato a smontarlo. La sposa voleva fare delle foto all’esterno e così ho dovuto usare il flash perché non avevo tempo per attivare impostare l’illuminazione artificiale.

Gli invitati sono spariti.

Il coordinatore non ha dato una mano e la mia capacità di gestire grandi gruppi di persone è scarsa.

Vorrei sapere cosa ne pensi e come hai gestito un evento andato male, o se ti è mai capitato. Questa gente non dà priorità alle fotografie, e mi hanno dato l’impressione di volersi divertire, piuttosto che spendere un po’ di tempo per fare delle belle foto.

Mi sono spuntati degli altri capelli grigi sulla nuca. Questo sarà decisamente il mio ultimo matrimonio.

Cordialmente,

Grigio prematuro

 

Caro Grigio Prematuro,

capisco assolutamente cosa significhi vedere volatilizzarsi la programmazione di un matrimonio. Tutto a un tratto la preoccupazione si trasforma in un fiasco completo e affoghi nello stress. Ci sono passata, caro. Ma parliamo delle cose che ho imparato nei miei sette anni da fotografa da matrimonio.

Primissima cosa: le cose andranno storte. Infatti, accade più spesso di quanto non vogliamo ammetterlo, quindi allacciati la cintura di sicurezza perché questa corsa non è per i deboli di cuore. Essere un fotografo di matrimoni a volte significa anche essere un referente/stilista/coordinatore/organizzatore delle tempistiche/organizzatore della famiglia, ma tutto questo fa parte del gioco e col tempo diventa più semplice.

Secondo, devi prendere in mano la gestione delle foto. A prescindere da quanto poco tempo hai, devi fare funzionare le cose. Non hai un’altra opzione.

Ovviamente sarebbe meraviglioso avere 15 minuti per fotografare l’abito da sposa, ma a volte ne hai solo cinque. Prendi quello che passa al convento e crea la magia… I fotografi matrimonialisti professionisti lo fanno ogni settimana.  

Infine, parla. Se hai difficoltà nel gestire ampi gruppi di persone, devi migliorare. Ti sembra difficile? Beh, lo è.

Gestirai l’arte della fotografia durante i matrimoni in modo magistrale e efficace quando riuscirai a portare molte persone a fare quello che vuoi nel più breve tempo possibile.

Se ti sembra un compito spaventoso, ti consiglio di fotografare insieme ad altri fotografi, e imparare da loro. Più velocemente riuscirai a lavorare sulle foto di gruppo, più tempo avrai quando le tempistiche stabilite salteranno.

A questo proposito, qui trovi un paio di suggerimenti che potrebbero aiutarti quando un matrimonio ti scappa di mano…

Memorizza il programma

Ogni weekend imparo a memoria il programma del matrimonio successivo così, se dovesse deragliare, saprò dove e quando recuperare il tempo. Potrò prevedere le conversazioni per mantenere informata la sposa.

Per esempio, nel matrimonio dello scorso week end, le tempistiche sono slittate di 15 minuti (non l’ho saputo finché non sono arrivata dalla sposa). Quando l’ho scoperto, ho dovuto lavorare a velocità doppia per riuscire a documentare i dettagli, ma ho anche informato la sposa che avremmo dovuto scattare le foto con le damigelle dopo la cerimonia.  Sono riuscita a prevedere la sua richiesta in modo professionale in tempo reale, così che lei non dovesse domandarsi quale sarebbe stata la tabella di marcia.

Mantieni il controllo

Credo fermamente nell’energia positiva, anche durante i periodi di stress. Le foto di famiglia in larga scala sono uno dei compiti più difficili di un matrimonio, quindi io chiedo alla sposa di assegnare due membri della famiglia (uno per la sposa e uno per lo sposo) ad aiutare gli altri familiari dopo la cerimonia.

Mentre tutti gironzolano, per il fotografo è importante prendere il controllo. Io posiziono la sposa e lo sposo e poi chiamo (con voce ferma ma gentile) le persone con cui voglio scattare la foto (Posso per favore avere tutti i membri della famiglia Ford all’altare… Famiglia Ford, per favore raggiungetemi all’altare!)

Il mio aiutante nel frattempo ripete l’invito nella folla e inizio a posizionare i membri della famiglia. Più organizzato o professionale sembrerai (anche se ti senti assolutamente incasinato), meglio le persone ti risponderanno.

Trova un testimone

Se le tempistiche sono saltate e capisci che non puoi recuperare, devi parlare con il cliente. Nel momento opportuno (tra un evento e l’altro oppure mentre vi spostate da un luogo all’altro), prendi il tuo aiutante e un’altra persona (la damigella d’onore è perfetta), perché assistano alla conversazione che avrai con la sposa.

Mostrale le opzioni esistenti, assicurati che le approvi e poi vai dai testimoni e verifica che siano della stessa idea, così che lei non possa poi dire che ha capito male. Prendere grandi decisioni (come rimandare l’inizio del ricevimento oppure aggiungere un’ora di lavoro) è stressante, quindi assicurati che lei abbia qualcuno al suo fianco che la responsabilizzi.

Prima di tutto, spero di non averti scoraggiato. Tutti viviamo esperienze difficili, ma queste ci servono per imparare a raffinare le nostre strategie professionali, e anche il nostro carattere. Ti auguro tutto il meglio!

Sii sempre favoloso,

J*

 Articolo di Jasim Star, liberamente tradotto dall’originale: http://www.jasminestarblog.com/index.cfm?postID=1733&how-to-cope-when-all-goes-wrong-at-a-wedding

Condividi:

Corso 
gratuito 
di fotografia

Ricevi il nostro corso via mail!

Sei un Fotografo Professionista?

Abbiamo appena aperto le porte di FotoImprenditore, un progetto dedicato ai fotografi, NON per imparare a fotografare ma per promuoversi online ed acquisire clienti.

Fotografo Professionista