“Album Portfolio” di Saal Digital: la recensione

“Album Portfolio” di Saal Digital: la recensione

Adoro Brassai, i suoi scatti di Parigi, soprattutto quelli notturni. Sono cresciuto ammirando le sue foto e il suo progetto più famoso: “Paris la nuit”. Ispirandomi a Brassai (su FotoComeFare ne abbiamo scritto qui), negli anni, mi sono dedicato a scatti notturni della mia terra: il Salento.

Ne è nato un progetto, che ho stampato in vari formati, partecipando anche a mostre e concorsi. Si chiama “Salento di notte”.

Da tempo, uno dei miei obiettivi era di farne un libro fotografico. Nessuna velleità di stampa su larga scala, volevo solo un libro fotografico da tenere in studio.

Poi è arrivata la proposta di Saal Digital di recensire il loro nuovo prodotto: l’Album Portfolio. Era l’occasione perfetta: ne ho approfittato subito, visto che mi offrivano anche un buono sconto sull’intero prezzo dell’album. Questo, però, non ha influito sulla mia recensione, che la stessa Saal Digital mi chiedeva precisa ma onesta.

In questo articolo ti racconterò la mia esperienza con la stampa dell’”Album Portfolio” di Saal Digital. Ti spiegherò passo passo le varie fasi di stampa e ordinazione. Naturalmente, poi, ti esporrò le mie impressioni sulla qualità del prodotto finito.

In particolare ti parlerò di questi argomenti:

  • l’Album Portfolio di Saal Digital
  • il software per l’impaginazione
  • impaginazione dell’Album Portfolio
  • inoltro dell’ordine
  • tempi di consegna
  • la qualità dell’Album Portfolio
  • il prezzo dell’Album Portfolio
  • conclusioni: pro e contro.

L’Album Portfolio di Saal Digital

L’Album Portfolio di Saal Digital si presenta come un prodotto di pregio già dalla scelta dei materiali. È possibile scegliere tra una copertina di pelle o lino.
Io ho optato per la combinazione Pelle con aspetto cuoio nero. Questa scelta è stata dettata dallo stile del mio progetto “Salento di notte”, interamente in bianco e nero.

Operazioni preliminari

Per l’invio delle foto hai due opzioni:

    • inviare un tuo file PDF (con il layout finale dell’album già impostato)
    • utilizzare il software di impaginazione messo a disposizione da Saal Digital.

Io ho scelto di scaricare il software, con cui mi ero cimentato già in passato e che avevo trovato molto intuitivo. Puoi scaricarlo direttamente dal sito di Saal Digital, a questo link.

Dopo questa operazione preliminare, ti consiglio di raccogliere in una cartella tutte le foto del tuo portfolio, che caricherai al momento opportuno. In questo modo potrai essere più ordinato e, soprattutto, velocizzerai di molto la procedura.

Il software per l’impaginazione

Come ti ho spiegato in precedenza, se non hai un tuo software per creare il file PDF, ti consiglio di scaricare il software di Saal Digital. Oltre ad essere molto intuitivo, ti permette anche di automatizzare l’impaginazione. Ma di questo ti parlerò più avanti.

Innanzitutto accedi al software e scegli il prodotto, nel mio caso: “Album Portfolio”.

Vai nella sezione “Fotolibro”.

Una volta cliccato sull’opzione “Fotolibro” si aprirà una nuova sezione, da cui puoi scegliere il fotolibro desiderato. È qui che dovrai spuntare “Album Portfolio”.

A questo punto il software ti chiederà di scegliere, prima di tutto, il formato dell’Album Portfolio. In questa sezione puoi scoprire anche se è attiva qualche promozione.
Al momento del mio ordine, per esempio, era attivo uno sconto di 10 euro sul formato 30×30. Io ho optato per il 40×30 al prezzo di 79,99 euro.

Nel momento in cui scegli il formato, si apre la schermata delle personalizzazioni. Da qui puoi scegliere copertina, colori, carta e finiture. In basso a destra, in ogni momento, puoi vedere il prezzo aggiornato in base alle tue scelte.

Per ogni opzione, avvicinandoti col cursore del mouse, puoi avere ulteriori informazioni aggiuntive su quella particolare personalizzazione. Alla fine io ho scelto un formato 40×30, in pelle nera aspetto cuoio, stampa su carta artistica. Il prezzo, a questo punto, era di 89,99 euro.

Ho anche aggiunto una confezione regalo aspetto cuoio nero, al costo di 50 euro. Concluse queste operazioni, puoi procedere cliccando su “Crea”, in basso a destra.

La nuova schermata ti propone tre opzioni: “Modello vuoto”, “Fotolibro in un minuto” e “Layout automatico”. Io ho scelto “Modello vuoto” per avere la massima libertà di personalizzazione.

Sono abituato a software di impaginazione più complessi e riesco ad essere veloce anche partendo da zero. Se la tua esperienza, però, non è elevata, ti consiglio di scegliere una delle altre due opzioni. Si tratta di impaginazioni automatiche, che poi potrai comunque personalizzare.

In questa schermata, il software ti chiede di quante pagine dovrà essere il tuo Album Portfolio. Qui non c’è un’opzione giusta, perchè dipende dal numero di foto.

Io ho scelto di inserire una foto in ogni pagina, quindi le pagine sarebbero state 26. Ho scelto il formato da 24 pagine, per poi aggiungere ulteriori due pagine in fase di impaginazione. Cliccando su “Successivo”, inizia l’impaginazione vera e propria.

Impaginazione del fotolibro

Questa è la prima schermata che ti trovi davanti: la copertina dell’album. Se vuoi inserire un titolo sulla copertina, devi farlo qui. Nella colonna di destra hai sottomano le varie opzioni dell’album, che puoi modificare in qualunque momento. Inoltre puoi aggiungere livelli o clipart.

In alto hai i vari comandi di layout, sotto una storyboard con le pagine dell’album. Se vuoi aggiungere delle pagine, fallo da qui.

A sinistra, invece, dovrai aggiungere le tue foto, cercandole tra le cartelle del tuo computer.

Le operazioni di caricamento foto sono molto semplici, ti basta cliccare sulla tua foto nella colonna di sinistra e trascinarla nella pagina visualizzata. Io ho inserito una foto per ogni pagina, ma se vuoi puoi aggiungerne di più.

Il software è davvero molto semplice da utilizzare, adatto anche a chi ha poca o nessuna esperienza di impaginazione. Tutte le operazioni sono ben evidenziate e nessuna è “nascosta”, come accade in altri software simili.

Anche la disponibilità di layout è più che sufficiente per questa tipologia di Album.

Una volta sistemate tutte le foto, puoi visualizzare un’anteprima dell’Impaginazione. Non sottovalutare questa fase di controllo.
Il progetto a tutto schermo, infatti, può mostrarti eventuali imperfezioni o errori. Quando sei pronto, procedi con “Aggiungi prodotto al carrello” in basso a destra.

A questo punto hai un riassunto delle opzioni scelte per il prodotto.

Inoltro dell’ordine

Il prezzo finale per il mio Album Portfolio è di 203,99 euro, a cui andranno aggiunte le spese di spedizione. Proseguendo, puoi personalizzare l’indirizzo di spedizione (qui te l’ho oscurato per la privacy).
Dovrai pagare anticipatamente, scegliendo tra PayPal e carta di credito. Se hai un buono sconto, dovrai inserire il codice e riscattarlo in questo momento.

Tempi di consegna

Saal Digital dichiarava una spedizione in 8 giorni lavorativi. Visto il pregio del prodotto, le personalizzazioni e la qualità della stampa, onestamente ero un po’ scettico. Mi sembrava troppo poco. La consegna, invece, è avvenuta esattamente dopo 7 giorni lavorativi.

Non è la prima volta che acquisto da Saal Digital. La velocità di spedizione è una loro caratteristica e ammetto che anche stavolta sono stati di parola. Aziende concorrenti, per prodotti simili, hanno una media dei tempi di spedizione che si attesta sui 15 giorni.

La qualità dell’Album Portfolio

Ho iniziato questa recensione parlandoti della mia necessità di stampare foto di altissima qualità. Come ti ho detto, le premesse dell’Album Portfolio di Saal Digital erano ottime e le aspettative, molto alte, non sono state deluse.

Il primo impatto è decisamente buono. La copertina in pelle nera è molto elegante e la scatola, dello stesso materiale, aumenta decisamente il valore del prodotto. L’aspetto è solido, ma allo stesso tempo raffinato.

Le finiture appaiono molto curate e le cuciture della pelle precise. Chiaramente, però, il vero test è sulla qualità della stampa.

Io ho scelto la carta artistica, che prometteva “una resa ottimale grazie al prestigioso processo di stampa”. Le info di Saal Digital non aggiungevano altri dettagli su questa tipologia di stampa.

La carta è ruvida e molto bella al tatto. Ha una discreta grammatura, ma pare piuttosto delicata. Attenzione, quindi, a trattarla con accortezza.

Trattandosi di bianco e nero, la prima cosa da guardare è se sono presenti dominanti di colore, solitamente verdi o rosse. Questo difetto può dipendere da molti fattori, tra cui una postproduzione non ottimale o un profilo colore non idoneo. A volte, però, può dipendere anche dal laboratorio di stampa, dal tipo di rulli e inchiostri utilizzati.

Per quanto riguarda il bianco e nero dell’Album Portfolio di Saal Digital, non è presente nessun tipo di dominante. Il bianco è luminoso e i neri sono molto carichi. Sotto questo aspetto, la stampa finale rispecchia fedelmente il mio file originale.

La caratteristica più originale di questo Album Portfolio è la rilegatura delle pagine. In realtà si tratta di un pratico sistema a viti. Il vantaggio di questa soluzione è che le pagine si possono riordinare, sostituire o aggiungere.

Questa soluzione è l’ideale per i progetti ancora non completi o che comunque possono essere aggiornati e implementati in futuro. Anche il mio “Salento di notte”, per esempio, è tutt’ora in fase di completamento. Un portfolio di questo tipo è decisamente preferibile.

Saal Digital aggiunge un margine di un paio di centimetri a sinistra della foto. Questo ti permette di utilizzare tutta la foto, senza perdere superficie. Per capire meglio come funziona la rilegatura, ho svitato il libro.

Tre rondelle fanno aderire perfettamente le pagine alla copertina. Le viti però sono abbastanza corte, quindi presumo che ci sia un limite “fisiologico” all’aggiunta delle pagine.

Il prezzo dell’Album Portfolio di Saal Digital

Come ti avevo anticipato nel paragrafo relativo all’ordine, il prezzo finale per un Album Portfolio con misure 40×30, 26 pagine, stampa su carta artistica e una scatola in materiale coordinato, è stato di 203,99 euro. Tieni conto che la scatola, da sola, costa 50 euro.

Il prezzo non è basso, ma è giustificato dalla qualità della stampa e delle finiture. Se scegli un formato più piccolo, come il 30×20 o il 30×30, il prezzo finale può quasi dimezzarsi.

Tieni presente che una singola stampa di buona qualità, di queste dimensioni, può arrivare fino a 10 euro. Con 26 pagine, quindi 26 foto, sarebbero 260€: ben più dei 203,99€ che ho speso io.

In più, hai una copertina di materiale pregiato e un sistema di rilegatura elegante, pratico e funzionale.

Ti riassumo la mia configurazione:

  • Copertina cm. 40×30 in pelle aspetto cuoio nero
  • 26 pagine su carta artistica
  • Confezione regalo aspetto cuoio nero

Conclusioni: pro e contro

Ti riassumo i punti favorevoli e sfavorevoli della mia esperienza di stampa dell’Album Portfolio di Saal Digital:

PRO

  • Qualità della stampa
  • Qualità dei materiali
  • Finiture
  • Fedeltà del bianco e nero
  • Software di impaginazione
  • Sistema di rilegatura a viti
  • Versatilità
  • Tempi di consegna

CONTRO

  • Pagine sottili e delicate
  • Assenza di informazioni su tipologia di stampa e grammatura
  • Prezzo della scatola coordinata troppo alto
  • Confezionamento del pacco postale non troppo curato

Come puoi vedere, i punti a favore compensano ampiamente qualche mancanza. Nella mia esperienza ha pesato l’assenza di indicazioni precise riguardo la tipologia dei materiali utilizzati.

Per esempio non sono stato in grado di capire in anticipo lo spessore della carta. Anche sul sito mancano informazioni che farebbe comodo conoscere prima di stampare. Per un prodotto di questo livello, mi è sembrata una lacuna importante.

Qualche problema anche nel packaging. Un album di questo tipo, probabilmente merita un imballaggio più curato. L’album è arrivato in una semplice scatola di cartone con protezioni, a mio avviso, insufficienti.

Nel complesso, però, ho trovato l’Album Portfolio un prodotto più che buono. Ne ho apprezzato la qualità ma soprattutto la versatilità.

L’Album Portfolio di Saal Digital è sicuramente un prodotto innovativo. Se hai un progetto fotografico ancora in divenire, è la soluzione ideale per iniziare a dare forma alle tue foto.

Nei vari corsi di editing che ho frequentato, infatti, uno dei princìpi cardine dello sviluppo di un progetto è proprio la stampa delle foto. Avere le tue foto su carta è il modo migliore per sceglierle, per creare una sequenza di lettura. Questo ti permette di scegliere meglio le foto del tuo progetto, scartarle, spostarle e stamparne di nuove.

Un album come questo di Saal Digital ti permette di fare tutte queste operazioni e contemporaneamente creare il tuo album. Un bel risparmio di tempo e anche di denaro.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Corso 
gratuito 
di fotografia

Ricevi il nostro corso via mail!

CORSO
GRATUITO DI FOTOGRAFIA

Le tue fotografie non ti soddisfano? Vuoi imparare a fotografare ma non hai il tempo?
Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e ti regaliamo il nostro corso di fotografia direttamente nella tua mail!

​VUOI RICEVERE IL NOSTRO CORSO?