5 Suggerimenti per i principianti della fotografia d’interni

5 Suggerimenti per i principianti della fotografia d’interni

Se ha in programma la creazione della copertina di una prestigiosa rivista di architettura o di interior design, oppure vuoi catturare l’attenzione di Martha Stewart, questo articolo potrebbe non esserti utile. Ma se vuoi migliorare le tue capacità di fotografo d’interni per la tua soddisfazione personale o perché sei orgoglioso della tua casa e hai bisogno di mostrarla perché la stai vendendo oppure vuoi ritrarla al meglio, allora qui potresti trovare quello che cerchi.

Fotografare gli edifici e gli interni è una sfida; ma ciò che più conta, più di qualunque tipo di supporto o capacità fotografica, sono le tue capacità di problem solving. L’obiettivo di chi si occupa di fotografia d’interni è creare interesse e dinamicità, mantenendo una rappresentazione accurata degli spazi (spazi abitati in questo caso specifico).

 Sustainable Kitchen di Jeremy Levine Design, Flickr

Non sto dicendo che fotografare le persone non sia una sfida o che non richieda delle capacità specifiche, ma quando hai a che fare con le persone e incontri un problema puoi cercare di sistemare le cose. Ciò non avviene quando devi fotografare gli spazi interni e ti trovi ad affrontare l’allestimento, le luci e- probabilmente la cosa peggiore- le linee verticali.

Con una buona dose di pazienza e creatività, e tenendo a mente i suggerimenti sotto elencati, dovresti essere in grado di produrre dei bellissimi scatti di interni.

Stai attento alle linee verticali

Le verticali ti daranno sempre problemi e, se vuoi ottenere degli scatti decenti, non puoi ignorarle. Il problema sorge quando inclini la macchina verso il basso o l’alto mentre scatti la foto, portando le linee verticali a convergere; questo è il motivo per cui a volte sembra che gli oggetti cadano all’indietro.

Una soluzione a questo problema è l’utilizzo delle lenti tilt shift, che ti consentiranno di controllare la prospettiva mentre muovi la macchina. Una soluzione meno costosa è correggere la distorsione della prospettiva usando un software.

Scegli un Angolo di Campo Ampio

Le lenti ad ampio angolo di campo rappresentano la base della fotografia d’interni, ma solo perché sono in grado di riprendere ampi spazi non significa che puoi posizionare la macchina ovunque e limitarti a scattare. Pensa alla tua composizione.

A volte un angolo di campo frontale ampio e semplice è la cosa migliore. Se vuoi ottenere un lavoro maggiormente descrittivo puoi riprendere un’area più grande, ma ricordati di non separare nessuno spazio esattamente al centro. Compensa la tua composizione e cerca di concentrarti sui due terzi più ampi dell’area.


Mazzali: children and teenagers bedrooms di MAZZALIARMADI.IT, Flickr

Japanese traditional style interior design / 和風建築(わふうけんちく)の内装(ないそう) di TANAKA Juuyoh (田中十洋),  Flickr

Analizza la Scena

Conoscere bene la propria casa spesso può portare a una sorta di apatia e all’incapacità di selezione; non fai caso agli oggetti fuori posto e finisci con il non notarli. A volte ti basta che sia “abbastanza in ordine”.

Ma la preparazione per gli scatti d’interni richiede più attenzione; devi organizzare le cose in modo che non distraggano le persone dalla bellezza del tuo scatto. Tappeti piegati, cuscini sgonfi, copriletto pieni di grinze, e quadri storti sono cose che potresti non notare ma che potrebbero nuocere alle foto dei tuoi spazi.

showroom di jinkazamah, Flickr


dining-room di jinkazamah, Flickr

Prepara la Scena

Puoi dire che un ambiente è bello anche senza l’utilizzo di materiale scenico, ma avere il tempo di preparare la scena porterà il tuo scatto a un livello superiore. Aggiungi fiori e piante dove di solito non ci sono; mostra i tuoi servizi e i tuoi libri patinati migliori- tutto quello che può essere appropriato per lo spazio che stai per fotografare. L’obiettivo è aggiungere classe e uniformità.


interiors di tommerton2010, Flickr


my room di jinkazamah, Flickr

Controlla la Luce

La luce corretta è sempre la preoccupazione di ogni fotografo. Quando utilizziamo la luce naturale a volte non ci resta che aspettare il momento giusto.

Altre volte dobbiamo capire che ciò non avverrà, e dobbiamo usare un piano B. Nelle giuste circostanze, sicuramente la luce naturale può essere perfetta per gli scatti d’interni, ma non sempre è la scelta migliore.

Illuminare la scena ti fornisce un maggiore controllo sul prodotto finale e, quindi, sapere come illuminare un interno nel modo corretto può essere una capacità importante.  Questo soprattutto quando si ha a che fare con spazi con finestre molto grandi o altre entrate che portano la luce naturale e quella artificiale a coesistere.

Al fine di bilanciare l’esposizione ed evitare disastri devi sapere come gestire entrambe le fonti di luce. Una luce soft, equilibrata, è sempre l’obiettivo a cui devi mirare.


Mazzali: “Emiselene” bed / il letto “Emiselene”. Bedroom area di MAZZALIARMADI.IT, Flickr


test di jinkazamah, Flickr

La fotografia d’interni è qualcosa che non attira tutti. Per avere successo devi avere pazienza, essere meticoloso, orientato ai dettagli, e avere occhio per lo stile, l’uniformità e gli schemi del colore, e possedere una conoscenza base dell’architettura ed apprezzarla. Se non possiedi queste caratteristiche, ma sei interessato alla fotografia d’interni, non vedo alcuna ragione per cui non potresti acquisirle; è sempre positivo misurarsi in nuove sfide.

 

Articolo di Jason D.Little, liberamente tradotto dall’originale: http://www.lightstalking.com/5-tips-getting-started-interior-photography.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Corso 
gratuito 
di fotografia

Ricevi il nostro corso via mail!

CORSO
GRATUITO DI FOTOGRAFIA

Le tue fotografie non ti soddisfano? Vuoi imparare a fotografare ma non hai il tempo?
Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e ti regaliamo il nostro corso di fotografia direttamente nella tua mail!

​VUOI RICEVERE IL NOSTRO CORSO?