30 idee fotografiche che l’estate ti regala (e 30 immagini che le sfruttano)

30 idee fotografiche che l’estate ti regala (e 30 immagini che le sfruttano)

L’estate è per antonomasia la stagione in cui si fotografa di più: il bel tempo, le giornate lunghe, i viaggi rendono molto più facile imbracciare la fotocamera e uscire.

Lo vedo anche dal traffico sul blog e sul forum: fate più foto, sì, ma così avete meno tempo per stare al computer a leggere FotoComeFare! Effettivamente devo rivalutare questa stagione… 😉

Tornando a noi, in effetti l’estate non solo rende più facile uscire a fotografare, ma presenta opportunità che le altre stagioni non concedono. Ho pensato così di spremermi le meningi e raccogliere una lista piuttosto numerosa di idee fotografiche disponibili solamente nella stagione estiva (o almeno molto più frequentemente in estate).

Eccola qui sotto, in ordine quasi sparso.

1. Natura rigogliosa

Cominciamo dalle cose ovvie. D’estate la natura è estremamente rigogliosa, ovviamente nelle zone che non soffrono di siccità. In particolare, puoi immergerti nel verde in montagna e nelle zone che offrono boschi e parchi.

La vegetazione di per sè può essere il soggetto del tuo scatto. Puoi fotografare bei pesaggi, ma anche avvicinarti molto, fino a fare una foto macro per ritrarre particolari delle piante.

Ma non finisce qui, insieme alla flora c’è anche la fauna. Parlo di animali grandi e piccoli, da fotografare con lunghi teleobiettivi oppure in modalità macro.

Infine, se sei a passeggio sotto un tetto di foglie puoi anche creare bellissimi ritratti. Il filtro degli alberi crea spesso una perfetta luce diffusa. Da non trascurare anche i raggi che filtrano tra gli alberi e creano effetti evocativi.

Summer Berry’s by Nanagyei, on Flickr
© by  Nanagyei 

 2. Tramonti

Rimanendo sul banale, ovviamente per molti fotografi estate è sinonimo di tramonto. Le giornate sono più lunghe e le vacanze spesso ci portano in posti che presentano tramonti spettacolari (le spiagge, ad esempio).

Ricordati sempre di sfruttare la golden hour per le tue foto al tramonto, sia nel caso in cui il tramonto è il tuo soggetto, sia quando vuoi sfruttarne la luce per ritratti o altri tipi di foto.

Fanabe Beach sunset E by ahisgett, on Flickr
© by  ahisgett 

3. Ombre

Le ombre non sono una particolarità dell’estate. Però, siccome le giornate sono più lunghe, hai molto più tempo per cercare i migliori giochi di ombre. Inoltre, nel corso della giornata le ombre si accorciano e si allungano molto gradualmente.

Quando introduci ombre nelle tue foto, trattale come soggetti veri e propri. La loro presenza ha un peso nella composizione e puoi anche costruire delle geometrie attorno ad esse.

4. Spiaggia

La spiaggia di per sè offre un sacco delle opportunità tipiche dell’estate. Ti consiglio di leggere questo mio tutorial sull’argomento: Foto in spiaggia: come fotografare la bellezza delle tue vacanze.

Inoltre, se pensi di usare la tua fotocamera in spiaggia, ti consiglio di leggere come proteggere la tua fotocamera dalle intemperie.

5. Mare

Insieme alla spiaggia, ovviamente viene il mare. Puoi fotografarlo in un paesaggio, oppure puoi fotografare qualche animale marino grande o piccolo, o le imbarcazioni, o le persone che fanno il bagno. Le opzioni sono tantissime.

6. Acqua come seta

L’effetto seta dall’acqua in movimento è un must, ricercato da qualsiasi fotografo di paesaggio. Che ti piaccia il mare o la montagna, non farai fatica a trovare acqua che scorre da sfruttare per le tue foto.

Ho scritto un tutorial apposito su questo: come trasformare l’acqua in seta. Oppure, ancor meglio, ti consiglio la guida: esposizioni lunghe con filtri neutri.

streams by paul bica, on Flickr
© by  paul bica 

7. Riflessi

Continuando a parlare di acqua, non dimentichiamoci dei riflessi. Mari, laghi, fiumi, forniscono degli specchi naturali in cui si creano affascinanti riflessi, i quali possono diventare elementi importanti delle tue composizioni o veri e propri soggetti.

Inoltre, i tipici temporali estivi al loro termine ci lasciano in regalo delle belle pozzanghere che creano degli specchi temporanei. Si rivelano molto utili in città, dove, anche in assenza di corsi d’acqua, si possono fotografare riflessi di persone, cose e palazzi.

8. Cielo

Le foto al cielo sono spesso banali e sono tra le più gettonate tra i principianti assoluti. Talvolta però un bel cielo, con nuvole interessanti o magari i raggi che sbucano, può fare una bella foto.

Inoltre, se sei un fotografo paesaggista, ti può tornare utile avere una bella collezione di cieli da usare come “sostituti” nelle tue foto quando lo sfondo di partenza è brutto. Non si tratta di un losco trucchetto, anzi, è prassi consolidata per molti fotografi.

D’estate, il rischio di avere un cielo grigio e coperto è molto basso. Molto più spesso invece abbiamo la fortuna di vedere cieli azzurri con morbide nuvole paffute.

9. Temporali

Col brutto tempo non si esce, ovvio. O forse sì?

La pioggia e i temporali, creano scene che solitamente non vengono fotografate. D’altronde chi vorrebbe bagnarsi e bagnare la fotocamera…

Però, con le giuste precauzioni, la fotocamera può rimanere illesa e anche tu puoi proteggerti adeguatamente dall’acqua. Con un po’ di temerarietà potrai fare foto che pochi fanno.

10. Dopo il temporale

Se sei meno temerario, avrai altre incredibili occasioni: potrai ad esempio uscire subito dopo il temporale, oppure la mattina dopo un temporale serale/notturno.

In estate, spesso, il cielo è coperto da foschia. Tuttavia, dopo un temporale la foschia sparisce per alcune ore e l’aria diventa cristallina. Anche la luce del sole è diversa.

È il momento migliore per foto all’aperto di ogni tipo.

after the storm by paul bica, on Flickr
© by  paul bica 

11. Fotografia notturna

L’assenza di foschia suggerisce che l’inverno sia un po’ meglio per praticare la fotografia notturna. Però le notti estive sono decisamente più miti e ti permettono di stare all’aperto senza grossi problemi.

Per i risultati migliori ti consiglio questa guida alla fotografia notturna: A caccia di stelle.

12. Attività sportive

Si sa, d’estate dobbiamo tutti superare la prova costume. Quindi maciniamo chilometri di corsa, pratichiamo sport di squadra e non, facciamo lunghi giri in bici. Inoltre, sono numerosissimi i tornei di basket, calcio, tennis, pallavolo…

Se conosci qualche luogo in cui si incontrano molti sportivi (e in cui puoi fotografare), o tu stesso pratichi qualche attività sportiva in compagna, in estate avrai tantissime occasioni per praticare la fotografia sportiva. Per arrivare preparato ti consiglio questi tutorial sulla fotografia sportiva.

Vancouver Sun Run 2006 by Kris Krug, on Flickr
© by  Kris Krug 

13. Bambini che giocano

Finita la scuola e arrivato il bel tempo, i bambini sono liberi di scorrazzare indisturbati all’aria aperta. Le belle foto che li ritraggono intenti nelle loro attività possono essere dei capolavori.

Fai solo attenzione alla privacy. Fotografa i tuoi figli, i figli degli amici consenzienti, oppure chiedi sempre il permesso prima di fare qualsiasi scatto che includa minorenni.

14. Animali all’aria aperta

Altrettanto divertenti possono essere cani e gatti che finalmente vengono portati all’aperto dai loro padroni (o magari si arrangiano da soli). Segui i consigli sulla pet photography per ottenere i risultati migliori.

My little dog by -=RoBeE=-, on Flickr
© by  -=RoBeE=- 

15. Ritratti con luce naturale

Tutte le ore di luce che ci regala l’estate possono essere ben sfruttate per creare ritratti con la luce naturale. Puoi sfruttare la golden hour, oppure una zona d’ombra all’aperto, o la luce diffusa dalle tende in casa.

Ce n’è così tanta, che troverai sicuramente il modo di creare dei ritratti di grande effetto.

16. Ritratti con luce che filtra

Uno stile di ritratto con luce naturale molto particolare e in voga al giorno d’oggi è quello con la luce che arriva da dietro al soggetto e “invade” la scena. È un modo per creare delle scene molto luminose, quasi eteree, che abbelliscono il soggetto.

In estate hai molto più tempo durante la giornata per creare scatti come questo.

17. Silhouette

Scattare in controluce è un ottimo modo per “aggirare” una luce troppo dura o difficile da gestire. Ma oltre a rappresentare una facile scorciatoia, le foto di silhouette possono funzionare molto bene di per sé.

Non è difficile creare questo tipo di immagine. Per farlo ti consiglio di leggere questo: tutorial sulle foto di silhouette.

18. Il viaggio

Per molti estate è sinonimo di viaggio. La fotografia di viaggio merita approfondimenti molto più lunghi di questo post.

Non solo i luoghi che visiti possono darti migliaia di spunti, ma puoi fare bellissime foto che descrivano il concetto di viaggio. Aeroporti, valigie, mezzi di trasporto, gruppi di persone in attesa, sono bei soggetti che parlano di viaggio senza descrivere una destinazione precisa.

19. Turisti

Quando viaggi, non ci sono solo i luoghi, i monumenti, gli autoctoni da fotografare. Anche i viaggiatori stessi danno un sacco di spunti, spesso umoristici.

Mentre sei in vacanza o se vivi in una località turistica, tieni gli occhi aperti per cogliere le scene più particolari create dai turisti.

20. Altri fotografi

Con tutte queste occasioni fotografiche si vedono molti più fotografi in giro. La foto al fotografo è un cliché, ma con un po’ di attenzione puoi ancora creare qualcosa di originale.

21. Attività agricole

Vivo in un paesino di campagna. Se durante l’estate faccio due passi per i campi, il fermento è evidente.

Persone che lavorano nelle vigne, macchine agricole, irrigazione… Studia gli orari migliori per uscire e descrivere i momenti tipici della vita nei campi. Ne possono venire fuori belle immagini o addirittura interi reportage.

22. Artisti di strada

Nelle città grandi e piccole d’estate finalmente gli artisti di strada possono esibirsi senza troppi pensieri. A mio parere si tratta molto spesso di ottimi soggetti.

Guardali con attenzione, dedicando molto tempo all’osservazione. Se puoi avvicinati con un obiettivo non lungo, per ottenere un effetto reportage. Altrimenti, quando si tratta di artisti con numeri che richiedono di stare lontani (i giocolieri ad esempio) non dimenticare un teleobiettivo. E non dimenticare nemmeno di fotografare le reazioni del pubblico.

23. Street photography

La street photography è per tutte le stagioni, non c’è dubbio. Però d’estate molte più persone sono a spasso. Da un punto di vista puramente statistico, si creeranno molte più occasioni per catturare qualche momento significativo.

Per ottenere il meglio ti consiglio questa bellissima guida sulla street photography: I fondamenti della street photography. Oppure, su questo sito trovi alcuni tutorial sulla street photography.

24. Cibo con luce naturale

La luce naturale non dona solamente alle persone. Siediti in un ristorante vicino ad una grande finestra, ordina un piatto dal bell’aspetto (anche un buon sapore non guasta…) e prova a fotografarlo molto da vicino con un obiettivo da almeno 50mm equivalenti.

Vedrai che la foto ti farà venire l’acquolina in bocca, quasi più del piatto reale. La food photography è un genere che mi ha sempre stuzzicato, perciò su questo sito trovi molti tutorial sulla food photography.

25. Colori

Senza dubbio, l’estate è la stagione più colorata. Alcuni colori vengono dalla natura, ma molti altri sono nei vestiti delle persone e nelle loro attività ludiche e vacanziere.

Tieni gli occhi aperti per le combinazioni di colore più piacevoli ed attraenti. Se vuoi massimizzare l’effetto dei colori, prova un filtro polarizzatore.

26. Matrimoni

A partire dal mese di maggio, chiese, municipi, ristoranti e anche fotografi sono impegnati a raffica per celebrare, festeggiare e documentare stuoli di matrimoni. Questa potrebbe essere l’occasione per fare molta pratica.

Un matrimonio, soprattutto durante i festeggiamenti, presenta tantissime occasioni di fotografare persone che sono felici, ben vestite e che non si cureranno della tua presenza, dato che tutti staranno fotografando.

Inoltre, se stai pensando ad una carriera come fotografo matrimonialista, questa è la stagione per cominciare. Puoi ad esempio fotografare il matrimonio di un amico, o proporti come assistente volontario a qualche professionista che conosci.

27. Processioni religiose

Rimanendo in ambito religioso, in molti paesi d’estate c’è più di una processione. Ciò di solito porta la celebrazione fuori dalla chiesa, anche con effetti piuttosto coreografici.

Si tratta di un’ottima occasione per fotografare in stile reportage.

religious procession by fazen, on Flickr
© by  fazen 

28. Sagre/fiere

Dalle mie parti ogni paesino ha la sua fiera. Molti ne hanno almeno due: una per l’inverno, una per l’estate. Il risultato è che, non appena il sole fa capolino, comincia una sfilza inesauribile di feste di paese, ciascuna con la sua attrazione.

Ad ogni festa puoi trovare diverse combinazioni di queste cose:

  • gastronomia e cuochi al lavoro,
  • tantissime persone che interagiscono nelle maniere più disparate,
  • concerti e musicisti di strada,
  • attività di intrattenimento più disparate,
  • mercatini,
  • artigiani,
  • rievocazioni storiche,
  • competizioni sportive,
  • mostre d’arte,
  • artisti in azione dal vivo,

Ciò vuol dire che queste feste, soprattutto quando sono di una certa dimensione, ti permettono di praticare molti generi fotografici, con un accento su street photography e reportage.

29. Fuochi d’artificio

In Italia non abbiamo il 4 luglio, però ciò non vuol dire che dobbiamo accontentarci dei fuochi solo a fine anno. Infatti, d’estate moltissime feste di paese si concludono con i fuochi d’artificio e spesso li puoi ammirare anche a ferragosto.

Per fotografare bene i fuochi d’artificio bisogna seguire alcuni passi importanti. Li ho descritti per te nel mio tutorial su come fotografare i fuochi d’artificio.

30. Concerti

La musica è nostra compagna per tutta l’estate, attraverso gli immancabili tormentoni, certo, ma anche nei concerti dal vivo. Li trovi dappertutto:

  • nei bar,
  • in spiaggia,
  • durante le feste di paese,
  • per strada,
  • negli stadi,
  • nelle piazze,
  • nei festival,
  • nei teatri.

Ovviamente, i concerti degli artisti più blasonati sono molto costosi e soprattutto non ti danno accesso alle posizioni migliori per fotografare. Se però ti concentri sui concerti più piccoli, puoi avere molte soddisfazioni.

Infatti, se fotografi qualche band che suona nel tuo paese o in un piccolo locale, potrai praticamente andare a ridosso del palco senza problemi. In questo modo potrai portare a casa delle foto estremamente efficaci che immortalano l’intensità del momento.

Puoi seguire i consigli contenuti nei tutorial sulla fotografia ai concerti.

Conclusione

Queste sono le mie idee, le quali, essendo piuttosto ampie, possono dare vita ad ulteriori idee. Probabilmente nella tua esperienza l’estate ti ha dato altri spunti.

Condividi con noi le tue idee inserendo un commento qui sotto.

Condividi:

Corso 
gratuito 
di fotografia

Ricevi il nostro corso via mail!

Sei un Fotografo Professionista?

Abbiamo appena aperto le porte di FotoImprenditore, un progetto dedicato ai fotografi, NON per imparare a fotografare ma per promuoversi online ed acquisire clienti.

Fotografo Professionista